Home Risorse Paziente I disordini del movimento
I disordini del movimento PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Venerdì 13 Gennaio 2012 09:41
Indice
I disordini del movimento
Movimenti coreici
Tic
Tremore
Mioclonie
Movimenti distonici
Tutte le pagine
Share

Intervista con Alfredo Berardelli

Che cosa sono i disordini del movimento?
Con la denominazione di disordini del movimento (o discinesie) vengono comunemente considerate condizioni neurologiche nelle quali non vi è perdita della forza muscolare

(come avviene nella paralisi) ma piuttosto una alterazione qualitativa del movimento (come nella malattia di Parkinson) o la produzione di movimenti anomali (come nelle discinesie propriamente dette). Parlerò qui soprattutto di quest’ultimo gruppo; alla malattia di Parkinson è dedicata una intervista a parte.

Le condizioni principali sono

  • le coree
  • i tic
  • i tremori
  • le mioclonie
  • le distonie.

Esse vengono comunemente attribuite ad alterazioni dei gangli della base, del cervelletto e della corteccia cerebrale motoria.
Quando ci troviamo di fronte ad un paziente che presenta un disordine del movimento è necessario classificare il disturbo sulla base delle caratteristiche cliniche. Successivamente è opportuno effettuare un inquadramento eziologico e a tale scopo saranno necessarie numerose indagini diagnostiche. Solo dopo un corretto inquadramento diagnostico si potrà iniziare la terapia.



Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Gennaio 2012 09:45