Home Risorse Paziente Il "sintomo dell'applauso"
Il "sintomo dell'applauso" PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Venerdì 03 Giugno 2011 18:34
Share

Un'ulteriore prova che il "sintomo dell'applauso" non è uno strumento molto utile nei casi di PSP e DCB.

Questa ricerca dimostra che il sintomo dell'applauso  si può verificare sia nei casi di demenza frontotemporale che alzheimer. 

Ecco una descrizione dall'articolo riportata da Robin di psp.org: "Il sintomo dell'applauso è stato studiato utilizzando il test dei 3 applausi: i soggetti sono stati invitati a battere le mani tre volte più rapidamente possibile dopo la dimostrazione dell' esaminatore. La performance del soggetto è stata considerata normale quando lui / lei batteva tre volte (voto = 3), anomalo quando il soggetto applaudiva più di tre volte (2 = quattro volte, 1 = da cinque a dieci volte; 0 = più di 10 volte). "


Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry. 18 gennaio 2011. [Epub davanti alla stampa]
Sintomo dell'applauso: è vero che è specifico per le malattie di Parkinson? Prove da demenze corticali.

Luzzi S, K Fabi, Pesallaccia M, M Silvestrini, L. Provinciali
Dipartimento di Neuroscienze, Università Politecnica delle Marche, Ancona, Italia.

Astratto

Obiettivo
Il sintomo dell'applauso, originariamente riferito come segno specifico della paralisi sopranucleare progressiva (PSP), è stato recentemente scoperto in diversi disturbi parkinsoniani. La sua natura è ancora incerta. E 'stata interpretato come una perseveranza motoria o una forma di aprassia.

Il presente studio si propone di:

(a) verificare la specificità del sintomo dell'applauso per i disturbi parkinsoniani, esaminandone la presenza  nelle demenze corticali che dovrebbe essere priva di errori e (b) chiarire la natura del sintomo dell'applauso (risultanti o meno dall' aprassia).

Metodi
Hanno partecipato 77 soggetti: 10 PSP, 15 demenza frontotemporale (FTD), 29 con malattia di Alzheimer (AD) e 23 controlli su soggetti normali. La presenza di aprassia è stato un criterio di esclusione. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un esame dettagliato neuropsicologico, e la performance cognitiva è stata correlata al sintomo dell'applauso.

Risultati
Tutti i gruppi di pazienti presentavano il sintomo dell'applauso e differivano significativamente dai soggetti normali che erano privi di errori.

Nessuna differenza è stata trovata confrontando PSP con FTD e FTD con AD.

AD differiva significativamente da PSP, ma non erano esenti da errori (31% dei pazienti con AD hanno mostrato il sintomo dell' applauso).

E' stata trovata un'unica correlazione con l'aspetto neuropsicologico per le misure di funzioni esecutive.

Conclusioni
La presenza del sintomo dell' applausoi nella demenza corticale non conferma la specificità del sintomo dell'applauso per i disturbi parkinsoniani. Il sintomo dell' applauso deve essere interpretato come un segno di disfunzione del lobo frontale, piuttosto che una forma di aprassia, e può probabilmente essere individuato in qualsiasi tipo di malattia che coinvolge in una certa misura le strutture del lobo frontale .

 

Traduzione a cura di Tonia Carnasale



Tags: PSP  DCB  
Ultimo aggiornamento Venerdì 03 Giugno 2011 22:11