Home Notizie Deficit cognitivo nell'atrofia multisistemica
Deficit cognitivo nell'atrofia multisistemica PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Martedì 06 Maggio 2014 09:45
Share

I criteri diagnostici per l'atrofia multisistemica considerano la demenza come una caratteristica non di sostegno, nonostante le prove emergenti che dimostrano deficit cognitivi siano parte integrante della malattia.
I disturbi cognitivi nella atrofia multisistemica avvengono attraverso un ampio spettro di deficit di singolo dominio lieve a menomazioni di domini multipli e anche alla demenza vera e propria in alcuni casi.

La disfunzione frontale esecutiva è la presentazione più comune, ma anche le funzioni della memoria visuo-spaziale possono essere compromesse. Imaging e reperti neuropatologici supportano il concetto che i disturbi cognitivi nel ​​MSA provengono da una deafferentazione striato frontale, con contributi aggiuntivi da degenerazione corticale intrinseca e patologia cerebellare.
Sulla base di
una revisione globale basata sulle evidenze, gli autori propongono futuri percorsi di ricerca che alla fine possano portare a criteri diagnostici per il deficit cognitivo e la demenza associata all' atrofia multisistemica.

Fonte:  ncbi.nlm.nih.gov

Traduzione a cura di Tonia Carnasale