Home News Ricerca Alzheimer, i sintomi "cancellati" da un farmaco anti-tumorale
Alzheimer, i sintomi "cancellati" da un farmaco anti-tumorale PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Sabato 11 Febbraio 2012 10:50
Share

ROMA - Arriva dagli Usa una nuova speranza nella ricerca di una cura per l'Alzheimer.


I neuroscienziati della Case Western Reserve University School of Medicine di Cleveland hanno scoperto che un medicinale usato da anni contro i tumori è in grado di annullare rapidamente i sintomi dell'Alzheimer, almeno nei topi. Si tratta di un farmaco in grado di invertire i deficit cognitivi, comportamentali e di memoria causati dalla comparsa di questa forma di demenza. 

[...]

Al centro dello studio c'è il bexarotene, da oltre 10 anni approvato dalla Food and drug administration (Fda) per il trattamento del cancro.

[...]

Il risultato ha sorpreso gli stessi scienziati, soprattutto per la velocità con cui bexarotene migliora i deficit di memoria e gli altri problemi legati al morbo di Alzheimer. Entro sei ore dalla somministrazione del medicinale, infatti, i livelli di beta amiloide solubili sono scesi del 25% e l'effetto è durato fino a tre giorni. Un cambiamento correlato con un rapido miglioramento in tre diversi modelli murini del morbo di Alzheimer.

Non solo: il farmaco 'spazzino' ha cancellato più della metà delle placche amiloidi nel cervello dei topolini entro 72 ore dal trattamento. La ricerca suggerisce dunque che l'aumento dei livelli di ApoE nel cervello può rappresentare una strategia terapeutica efficace per eliminare le sostanze associate ai disturbi di memoria e cognitivi legati all'Alzheimer.

 

Leggi tutto l'articolo qui: repubblica.it



Tags: PSP  MSA  DCB  Alzheimer