Home La malattia PSP Scheda per fisioterapisti sulla PSP
Scheda per fisioterapisti sulla PSP PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Lunedì 26 Marzo 2012 10:12
Share

Che cos'è la paralisi sopranucleare progressiva?

• Malattia rara neurodegenerativa del cervello
• Spesso erroneamente diagnosticata come Parkinson
• Spesso confusa con il morbo di Alzheimer
• Conosciuta per la prima volta nel 1964 come sindrome di Steele-Richardson-Olzewski
• 5-6 casi ogni 100.000 persone
• Leggermente più comune negli uomini
• L'età media di insorgenza è compresa tra 60-65 anni
• L'aspettativa di vita è circa 7 anni successivi all'inizio dei sintomi

Segni e sintomi
• problemi di equilibrio e andatura ad esordio precoce 
• Deambulazione lenta , passo strascicato
• Mancanza di coordinazione
• reazioni di equilibrio rallentate o  assenti / instabilità posturale
• frequenti cadute (molto spesso indietro)
• Movimenti rallentati
• rigidità (generalmente assiale)
• paralisi dello sguardo verticale
• In genere la perdita dello sguardo è inizialmente verso il basso
• Controllo della palpebra anormale
• Battito degli occhi diminuito con sguardo fisso
• Blefarospasmo (spasmi involontari delle palpebre)
• vista doppia
• Distonia
• modifiche al linguaggio e deglutizione
• Demenza Subcorticale  (cambiamenti di personalità,  lentezza del pensiero)
• Disturbi del sonno

Progressione della malattia:

  •  Motorio:
    l'equilibrio diminuisce e la rigidità aumenta e camminare diventa sempre più difficile
  •   Vista:
    L'acuità visiva rimane, ma la capacità di seguire con gli occhi si deteriora sia verticalmente che  orizzontalmente; incapacità a mantenere il contatto visivo durante la conversazione, aumento del
    movimento anomalo delle palpebre
  • Linguaggio:
    grave aumento del linguaggio spastico o atassico , il paziente non è in grado di comunicare
  • Cognizione:
    Difficoltà con il multi-tasking, funzione esecutiva e attenzione,  apatia, labilità emotiva
  • Deglutizione:
    disfagia progressiva che spesso conduce alla polmonite ab ingestis

Diagnosi:
• La diagnosi clinica è fatta da specialisti dei disturbi del movimento
• L'autopsia conferma i cambiamenti neuropatologici e la diagnosi probabile

Strategie di trattamento
• Educare il paziente e il caregiver sulla malattia
• Educare il caregiver nelle tecniche di assistenza
• Distonia- Botox (tranne che per antecollis), stretching, postura / rinforzo
• Blefarospasmo - Botox
• Doppia visione - occhiali prismatici
• Training del movimento degli occhi
• Esercizi di equilibrio e prevenzione delle cadute 
• Training dell'andatura
• Focus su passi ampi con gioco  del piede e del tallone adeguato
• dispositivi appropriati di assistenza

  Generalmente funzionano bene i deambulatori girevoli su ruote con freni
  Eventuale necessità di carrozzina o scooter

• Insegnare a girare con sicurezza:

   Girare ad U in spazi aperti
   Evitare i giri con  perno o incrociando un piede sopra l'altro per girare

• tacco ortopedico per scarpe in modo da  spostare il peso anteriormente
• modifiche della casa

fonte:(pdf) psp.org

Traduzione a cura di Tonia Carnasale



Tags: PSP  fisioterapia  
Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Marzo 2012 10:16