Home La malattia DCB Scheda per fisioterapisti sulla DCB
Scheda per fisioterapisti sulla DCB PDF Stampa E-mail
Scritto da Tonia   
Mercoledì 28 Marzo 2012 14:32
Share

Cos'è la Degenerazione Corticobasale?

  • Originariamente descritta nel 1968 da Rebeiz, Kolodny  e Richardson, con prime descrizioni di Charcot (1888)
  • Rara malattia neurodegenerativa che colpisce il cervello, la corteccia (fronto-parietale) ed i gangli basali
  • Patologicamente classificata come taupatia (accumulo della proteina tau)
  • La diagnosi è difficile perché le caratteristiche cliniche spesso si sovrappongono con la malattia di Parkinson,  la paralisi sopranucleare progressiva (PSP), il morbo di Alzheimer, afasia progressiva primaria, e la demenza fronto-temporale
  • L'età media di insorgenza di solito è dopo i 60 anni
  • 5-7 casi su 100,00
  • Leggermente più comune nelle donne
  • L'aspettativa di vita è 7-10 anni dopo l'inizio dei sintomi
  • Non c'è cura conosciuta
  • Non ci sono farmaci per rallentare la progressione della malattia


Segni e sintomi

Inizialmente:

  • Lentezza e rigidità
  • tremori
  • Goffaggine
  • Disfasia, disartria, disfagia e cambiamenti dell'andatura e dell'equilibrio
  • Lievi problemi di memoria o di comportamento

Con la progressione malattia:

  • Aumento dei sintomi parkinsoniani (rigidità, bradicinesia, instabilità posturale)
  • Tremore
  • Mioclono
  • Distonia
  • Blefarospamo (spasmo involontario delle palpebre)
  • Perdita sensoriale
  • Aumento della difficoltà del linguaggio e della deglutizione
  • Da lieve a moderata disabilità cognitiva
  • demenza frontale
  • Fenomeno dell "arto alieno" - l' arto sembra muoversi da solo e il paziente ha difficoltà a controllarlo, può combinarsi con la sensazione che l'arto non gli appartenga
  • Aprassia

Strategie di trattamento

  • Educare il paziente e il caregiver sulla malattia
  • All'inizio  esercizio terapeutico, esercizi per l'equilibrio  e per la prevenzione delle cadute
  • Con la progressione della malattia esercizi di posizionamento e per la prevenzione delle contratture
  • ADL allenamento - dispositivi di adattamento, gestione dell'energia, prevenzione delle cadute

Per l'andatura di tipo parkinsoniano:

  • Focus su passi ampi con gioco  del piede e del tallone adeguato


Insegnare a girare con sicurezza:   

  • Girare ad U in spazi aperti
  • Evitare i giri con  perno o incrociando un piede sopra l'altro per girare
  • Suddividere i compiti in piccoli passi


Dispositivi appropriati di assistenza:

  • Generalmente i deambulatori girevoli su ruote con freni funzionano bene solo nelle fasi iniziali
  • L'aprassia o il fenomeno dell' "arto alieno" spesso interferiscono con l'utilizzo dei dispositivi di adattamento

 

fonte (pdf): psp.org

 

Traduzione a cura di Tonia Carnasale



Tags: DCB  fisioterapia  
Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Marzo 2012 14:35